Legenda: scala delle difficoltà

  • T: (Turistico) Itinerario che non presenta alcuna difficoltà tecnica e può essere percorso da tutti. L'equipaggiamento sarà quello normalmente usato per le gite, senza dimenticare gli indumenti che proteggono dalla pioggia e dal freddo.
  • E: (ESCURSIONISTICO) Itinerario simile a quello di difficoltà T ma con qualche lieve difficoltà tecnica dovuta principalmente alla lunghezza del percorso, al dislivello, a qualche roccetta elementare anche esposta. Possibile trovare anche brevi tratti attrezzati con corde fisse metalliche. Servono buona preparazione psico-fisica ed un equipaggiamento da montagna.
  • EE: (ESCURSIONISTICO PER ESPERTI )Itinerario difficile, delicato, spesso assai esposto, con passaggi che comportano tratti di facile arrampicata su roccia o attraversamento di piccoli nevai. I dislivelli possono essere notevoli e la permanenza in alta quota considerevole.
  • EEA: (ESCURSIONISTICO PER ESPERTI CON ATTREZZATURA) Itinerario molto impegnativo che si svolge su vie ferrate e sentieri attrezzati con corde, scale, pioli dove l'esposizione è notevole e a volte vertiginosa. Serve una preparazione tecnico-atletica pari almenoa quella necessaria per vincere le basse difficoltà alpinistiche. Su questi itinerari è d'obbligo essere equipaggiati con adeguata attrezzatura (caschetto, imbrago, cordino con dissipatore, moschettoni).
  • A: (ALPINISTICO) Percorsi che si svolgono su pareti rocciose, da affrontare con arrampicata di grado compreso tra il 1° e il 3° inferiore. Implica l'uso dell'adeguata attrezzatura alpinistica, nonchè la perfetta conoscenza delle manovre di corda.
  • EAI: (ESCURSIONISMO IN AMBIEBTE INNEVATO). Itinerari in ambiente innevato che richiedono l’ utilizzo di racchette da neve, con percorsi e riconoscibili, vie di accesso, di fondo valle o in zone boschive non impervie o su crinali aperti e poco esposti, con dislivelli e difficoltà generalmente contenuti che garantiscano sicurezza di pecorribilità.